PENTALFA E MUSICA

Pentalfa e Musica: simbolo Pentalfa Club
Pentalfa Club Marchio
Pentalfa e Musica: Pentalfa pitagorico, con Ouroboros al posto del cerchio intorno ai cinque alpha
Pentalfa Pitagorico

Il Pentalfa non è un nome qualsiasi o un simpatico termine esotico. Il Pentalfa è stato creato da Pitagora di Samo in persona, intorno al 500 a.C. e, graficamente voleva significare 5 alpha identici intrecciati. Alla fine del II millennio a.C. da uno dei nuovi dialetti, lo ionico-attico, in età alessandrina si sviluppò il greco ellenistico, definito “koinè” o “greco biblico”, la prima forma comune di greco; la sua evoluzione porterà al greco bizantino e infine al greco moderno.

Alla fine del II millennio a.C. questa lingua regredì a causa del crollo della civiltà micenea, lasciando il posto a ciò che chiamiamo greco antico, ossia un insieme di varianti che prendono il nome di dialetti. Il greco antico è stato indubbiamente una delle lingue più importanti nella storia della cultura dell’umanità: è stata la lingua di Omero, dei primi filosofi e dei primi scrittori dell’occidente.

Termini del greco antico sono stati presi in prestito dai Romani nella lingua latina e attraverso questi sono arrivati ai nostri giorni.

La Ricerca dell’Aρχή 

Pentalfa e Musica: Pitagora di Samo
L’irraggiungibile Pitagora di Samo

Ecco perché, come amante e studiosa dei presocratici e, in primis, di Pitagora di Samo, quando mi sono avvicinata a questa scuola di musica per la prima volta ho capito, già dal nome, che doveva essere un posto speciale.

Il Pentalfa come scuola di musica

Il Pentalfa, come scuola, a via Trionfale, in zona Roma ovest, è nata nel 2015 con l’endorsement dell’ARCI e da quel momento ha praticato in vari campi: lezioni di musica vera e propria, lezioni di danza (in particolare hip hop – break dance) teatro per bambini e adulti, corso di liuteria per bambini (idea nuova e fantastica, dal mio punto di vista) lezioni di canto, le jazz-swing jam del sabato pomeriggio, serate live, stage fino a produzioni di artisti soprattutto jazz e classici ma anche di musica pop e indie.

Dal 2015 sono passati 7 anni, pur con le soste dovute al covid, ma tutto quello che potrebbe interessarvi sapere fra i vari maestri che si sono alternati in questo periodo lo troverete nel sito della scuola http://www.pentalfa.club.spazioweb.it o anche nella pagina Facebook Pentalfa Club.

Pentalfa e Musica
Parte della sala stage di Pentalfa

Maestri: Stefano Ferri

Pentafa e Musica: maestro Stefano Ferri
Maestro Stefano Ferri

Per tornare al tema filosofico, potremmo dire che, in un certo senso, così come gli antichi presocratici cercavano l’archè, all’interno del Pentalfa Club Stefano Ferri è l’archè a cui tutti vanno dietro. Stefano, da quel che ho capito, non è solo uno dei capi se non il CEO del Club e sue emanazioni, e non è solo un ottimo maestro, ma è il classico Capo branco o lupo Alpha che dir si voglia (e insomma, torniamo sempre all’Alpha, che del resto, anche in ebraico (cfr אלפא, dove א sta per Aleph, lettera sacra) e rappresenta forse una delle lettere più mistiche e di quasi impossibile comprensione. Fra le altre cose, l’Aleph א diventa, a fine 1800 (creato dal matematico Cantor nato nel 1845 a San Pietroburgo) il simbolo dei numeri א o numeri aleph, o numeri transfiniti Cantor che indicano come nessun altro simbolo al mondo la linea retta che unisce la matematica, più di qualsiasi altra materia o disciplina alla teologia. I numeri Cantor sono comunque numeri da studiare con estrema prudenza: hanno fatto impazzire il loro creatore e non solo lui. Tornando all’alpha e a Stefano, il suo curriculum, pur accorciandolo va accennato, perché è sensazionale.

Pentalfa e Musica: Stefano Ferri
Stefano Ferri
  • Stefano ha Iniziato a suonare la chitarra classica da bambino ed è passato a 18 anni al contrabbasso, in maniera classica presso
    il Conservatorio G.B. Martini di Bologna ed in chiave Jazz presso vari
    seminari a Siena Jazz con Bruno Tommaso, Roberto Gatto e Franco
    D’Andrea.

Negli anni ’80 a Bologna ha suonato e inciso 8 album come contrabbassista con l’ Orchestra Mitteleuropa del compositore e percussionista Andrea Centazzo. Continua l’attività musicale didattica per bambini.
Suona in trio ed in varie formazioni con il chitarrista Antonio Cavicchi di Ferrara,
(attualmente insegnante di chitarra jazz al Conservatorio Frescobaldi di
Ferrara) Gianni Cavallaro e Giovanni e Sal Genovese di Palermo e con
Barbara Casini e Beppe Fornaroli in formazioni di musica brasiliana con i quali
incide un album singolo (Balangandà).
Organizza manifestazioni ed eventi jazz di importanza nazionale, tra i
quali i concerti a Bologna dell’Art Ensamble of Chicago, Billy Coban, Archee Sheep, il New York String Quartet e l’indimenticabile (come musicista e come amico) Massimo Urbani, Archie Shepp, Antony Braxton, Lol Coxhil etc..

anni ’90 – 2000

Dagli anni 90 al 2010 si dedica esclusivamente all’attività
professionale extramusicale salvo riattivare le proprie passioni musicali dal
2008.

Dal 2015 e tuttora è insegnante di chitarra classica ed acustica per bambini ed
adulti e di basso elettrico presso la scuola di Musica Pentalfa Club di Roma
Nord in Via Trionfale dove gestisce anche un laboratorio musicale per
principianti sia bambini che adolescenti, anche con gruppi di giovani
“diversamente abili”.
Nel 2017 scrive, progetta, realizza e suona nello spettacolo “FUTURE IN
THE PAST “: una performance multimediale interattiva con il pubblico con
10 musicisti, 2 attori ed un corpo di ballo, video visibile su You Tube
digitando “ Future in The Past 2.0”
Lo spettacolo performa presso l’Estate Romana ed in vari Club del Nord
Italia ed è tuttora in tour.
Nel 2017 costituisce l’ass.ne culturale EA LAB che gestisce in Zona
Trionfale/Ottavia a Roma uno studio di produzione musicale con studio di
registrazione digitale 20 canali, laboratori di formazione musicale e tecnica ed
un laboratorio di liuteria

Nel 2019 realizza il progetto musicale PENTALFA SWING BAND ( su You
Tube digitando Pentalfa Swing), una band di 10 elementi che esegue
repertorio swing ballabile e che, sino al 2021 ha tenuto piu’ di 30 concerti.
Da Nov. 2019 al Giugno 2021, mai stanco di apprendere, viene ammesso
,frequenta e termina il Corso triennale di Specializzazione in Contrabbasso
Jazz presso l’Istituto di Alti Studi Musicali del Ministero dell’Università e della
Ricerca al Conservatorio Santa Cecilia di Roma col Maestro Stefano
Cantarano ed il laboratorio triennale di liuteria col Maestro Mauro Frabbetti
specializzandosi nel restauro e costruzioni di contrabbassi . Disegna e realizza
un contrabbasso di liuteria con intarsi a mano durante l’anno 2020 ed un nuovo
strumento di sua creazione insieme al M° Cantarano, il “Penguin Bass”.
Nel 2021 idea e scrive una performance multimediale sulla storia della musica
romanesca dal ‘900 ai giorni nostri arrangiata in chiave jazz insieme ai Maestri
Civitenga ed Amoroso vincendo un Bando di Roma Capitale con tale progetto
che esordisce a fine Luglio 21.
Continua l’attività di insegnamento di chitarra per bambini presso scuole
pubbliche e private come Pentalfa Club e L’I.C. Stefanelli

Extra-musicali: Dal 2017 ad oggi EA, LAB, Apps – Roma

Dal 2018 al 2020: RAI pubblicità

Non esiste un Alpha senza un Omega

Benny Amoroso
Benny Amoroso

Benny Amoroso, ottimo suonatore di tromba, è tutto un altro tipo di maestro rispetto a Stefano. Si vede che hanno due caratteri diversi, due modi di approcciarsi alla gente ancora più diversi. Benny, oltre che molto bravo e consapevole della sua bellezza, a volte, quando impartisce ordini agli alunni della jam, ha quell’aria seria e iper concentrata che, guardandolo, fa pensare al capo di un’operazione top secret alla ricerca di chiunque sia considerato il Bin Laden di oggi.

La prima volta che l’ho visto suonare nella jam del sabato non sapevo fosse uno dei maestri, ma la sua bravura era decisamente ad un livello ben più alto di quello degli altri che mi è venuto istintivamente da chiamarlo RockStar, ma senza satira o cattiveria: Benny A. ha semplicemente tutto della rockstar, a iniziare dalla serietà cui si chiude quando suona, la poca voglia di sorridere a pubblico e band e il grande carisma che attira il pubblico a sé.

B.Amoroso
Benny e la sua tromba

A maggior ragione quando gli ho dato del lupo Omega non volevo affatto prenderlo in giro. Tutti quelli che conoscono un pochino il greco antico sanno che alpha ed omega si rispecchiano ciascuno nell’altro (Io sono l’Alpha e sono l’Omega…) e tutti quelli che conoscono la vita dei lupi sanno che un buon Alpha è fondamentale alla sopravvivenza del branco tanto quanto un buon Omega. L’Alpha cerca sentieri di caccia, sentieri dove nascondere i piccoli, se deve combattere è il primo che va, ma l’Omega, nel frattempo, continua a controllare che niente di brutto accada, non si riposa un attimo, e se vengono attaccati, nel combattere sarà come un’ombra per l’Alpha e per chiunque abbia bisogno del suo aiuto.

PENTALFA, SCUOLA, ALUNNI ADULTI, MAESTRI, PER COSTRUIRE ANIME FATTE DELL’ELEMENTO MIGLIORE, LA MUSICA

Pentalfa Swing Band in versione street band acustica a Todi

s
luigi scotto

FOLLOW ME IN MY FB PAGE
Subscribe
Notificami
guest

1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x